Ultima modifica: 27 Maggio 2019

SECONDO POSTO AL CERTAMEN PER ASPERA AD ASTRA PER IL NOSTRO LICEO

Proprio sul finire dell’anno scolastico, quando è più difficile mantenere desti l’impegno e la concentrazione, lo splendido risultato ottenuto dal nostro Liceo conferma le ottime capacità dei nostri studenti nella traduzione e nell’analisi critica dei testi antichi, che li rendono competitivi nel confronto con altri istituti.
Ci riferiamo al certamen “Per aspera ad astra”, indetto annualmente dal Liceo “Immanuel Kant” e giunto quest’anno alla quinta edizione.
Il concorso, riservato agli studenti del quinto anno dei Licei classici e linguistici del Lazio, Umbria, Toscana, Abruzzo e Campania, prevedeva la traduzione in
italiano di un brano di poesia latina, seguita da un commento di tipo stilistico e storico – letterario.
L’autore scelto quest’anno era Ovidio, poeta molto amato ma complesso e non sempre facile da interpretare. Concorrevano alla prova per il nostro Liceo Irene D’Onofrio, VA classico, Matteo Di Pompeo, Camilla Caramanica, e Piergiorgio Billi, tutti e tre del VB classico. Una giuria prestigiosa, presieduta dal prof. Marpicati docente di Letteratura Latina all’Università di Tor Vergata, ha assegnato il secondo premio alla nostra alunna Irene D’Onofrio, che quest’anno e nei precedenti
aveva già ottenuto analoghi brillanti risultati in altri certamina.
Alla vincitrice vanno le più fervide felicitazioni!
A tutti gli altri, che nel corso di quest’anno ormai giunto alla fine hanno partecipato ai certamina proposti dal nostro istituto vanno i nostri ringraziamenti per l’impegno profuso e i nostri incitamenti a continuare su questa strada, forse non priva di fatiche, ma certo densa di soddisfazioni.